Indicazioni per un Progetto pastorale della Collaborazione

La nostra diocesi, dopo lunga riflessione e discernimento, si è incamminata verso la progressiva costituzione delle Collaborazioni pastorali, che sono “una forma stabile di collaborazione tra parrocchie…

La nostra diocesi, dopo lunga riflessione e discernimento, si è incamminata verso la progressiva costituzione delle Collaborazioni pastorali, che sono “una forma stabile di collaborazione tra parrocchie, chiamate a vivere un cammino condiviso e coordinato di comunione, attraverso la realizzazione di un preciso progetto pastorale” e che devono essere accolte e attuate da tutta la chiesa diocesana (Orientamenti e Norme, p. 15).

“Le Collaborazioni Pastorali vengono promosse in Diocesi per dare concretezza ed efficacia all’opera missionaria e pastorale della Chiesa. Si avverte, infatti, la necessità di un profondo rinnovamento delle comunità cristiane. Grazie alle Collaborazioni Pastorali, le comunità parrocchiali, in un dono reciproco, potranno mettere in comune la ricchezza di persone, tradizioni, spiritualità e strutture di cui dispongono. Nelle Collaborazioni Pastorali le singole parrocchie troveranno nuova linfa per esprimere la propria vitalità spirituale ed energie nuove per attuare l’azione pastorale. Questi obiettivi vanno riconosciuti e accolti da tutte le comunità che formano la Chiesa diocesana” (ON 1).